Le Sette Profezie Maya

Una potentissima civiltá del passato, che abitó le zone del centro america per circa 3.000 anni, lasció svariati messaggi scolpiti nella pietra.
Questi messaggi contengono le sette profezie Maya.

Per comprenderle meglio, possiamo suddividere le sette profezie dei Maya in due sezioni: una dedicata ai messaggi di all’allerta, l’altra a quelli di speranza.Eclissi - calendario Maya - crop circle
I messaggi di allerta sembrano profetizzare tutto quello che sta realmente accadendo nel nostro tempo; i messaggi di speranza ci informano riguardo ai cambi che dovremo realizzare dentro di noi per dare un impulso all’umanità ed aiutarla a dirigersi verso la nuova era: l’era della donna, l’era della madre, l’era della sensibilità, l’era in cui i valori piú elevati inizieranno a fiorire.
Per comprendere a fondo quello che i Maya profetizzarono è necessario approfondire un po’ la conoscenza della loro cultura.

Molti di noi, in maniera diversa, sentono sempre più vicini avvenimenti relazionati all’apocalisse (dal greco ἀποκάλυψις, apokalypsis, la parola è composta di apó “separazione” e kalýptein “nascosto” letteralmente “SCOPERTA” o “RIVELAZIONE” e non “FINE DEL MONDO” come molti potrebbero immaginare), tutti sentiamo la guerra, guerra per il petrolio, guerra per la pace… Guerra per la ricostruzione da parte di grandi multinazionali come Halliburton.
Le eruzioni vulcaniche sono in aumento, tsunami e terremoti aumentano la loro furia devastatrice.
Statistiche prodotte da ricercatori indipendenti relazionano l’aumento del grado di magnitudine dei terremoti degli ultimi 60 anni con la sperimentazione di armi nucleari, i governi tacciono e continuano a distruggere in silenzio.
Sono previste Tempeste solari per gli anni 2011, 2012, il sole in quegli anni cambierà la sua polarità, un fenomeno scoperto recentemente grazie allo studio delle macchie solari, che si verifica ciclicamente ogni 12 anni, durante il quale i poli magnetici della nostra stella si invertono.
L’inquinamento provocato dalla nostra tecnologia mal gestita e dal consumismo incontrollato ha raggiunto ormai valori allarmanti.
Abbiamo debilitato la cappa di ozono che ci proteggeva dalle radiazioni del sole, abbiamo contaminato il pianeta con i nostri scarichi industriali e con le grandi quantitá di immondizia che produciamo quotidianamente, la devastazione delle risorse naturali sta provocando la diminuizione delle fonti di acqua potabile e dell’ossigeno presente nell’aria che respiriamo, elemento indispensabile per la nostra buona salute.
Il clima é cambiato e le temperature stanno aumentando in maniera impressionante. I ghiacciai si stanno ritirando, grandi inondazioni stanno colpendo svariate aree del pianeta, enormi tornado hanno messo in pericolo la Florida e giganteschi uragani hanno devastato il Sud America.
La povertá, il caos economico… si stanno espandendo fino a toccare ogni angolo del pianeta.
Tutti cerchiamo risposte ed un cammino sicuro per i tempi che stiamo vivendo. Riconosciamo, dai problemi che viviamo ogni giorno, che non stiamo vivendo in armonia con l’ambiente che ci circonda.
Molte religioni hanno elaborato profezie riguardo a quello che sta succedendo. La Bibbia, ad esempio, annuncia che quando gli avvenimenti, che effettivamente si stanno verificando, avrebbero avuto luogo tutti insieme, allo stesso tempo, i tempi dell’apocalisse sarebbero stati alle porte.
I Maya sapevano cosa sarebbe accaduto nel nostro tempo, a tal fine lasciarono delle linee guida per fare in modo che ognuno di noi, in maniera individuale, contribuisse a spingere l’umanità verso l’alba galattica, verso una nuova era dove non ci saranno più caos nè distruzione.

I sacerdoti Maya elaborarono sette profezie basate sulle conclusioni dei loro studi scientifici e religiosi sul funzionamento dell’universo.

Le sette profezie Maya:

Calendario Maya e crop circle apparso nei campi di grano inglesi

La prima delle sette profezie Maya tratta come argomento principale “la fine della paura” e ci mette al corrente del fatto che il mondo di odio e materialismo che stiamo vivendo attualmente avrá termine il Sabato 22 Dicembre dell’anno 2012.

La paura
La paura
I Maya con la prima delle sette profezie intendono aprire la mente dell’uomo moderno alla galassia.
Se ci fermiamo un momento a riflettere è facile rendersi conto che siamo sempre più lontani da noi stessi e dagli altri, con il conseguente deterioramento delle relazioni umane.

Le sette profezie Maya descrivono accuratamente le visioni del futuro, il nostro presente, e si basano sulle conclusioni degli studi scientifici e religiosi sul funzionamento dell’universo di questo affascinante popolo.
Il mondo di odio e materialismo che stiamo vivendo avrà fine il Sabato 22 di Dicembre dell’anno 2012, quel giorno sarà la fine della paura e l’umanità dovrà scegliere se sparire come specie pensante che minaccia di distruggere il pianeta o evolversi verso l’integrazione armonica con tutto l’universo, prendendo coscienza del fatto che tutto è vivo, che siamo parte di questo tutto con cui possiamo e dobbiamo coesistere in una nuova era di luce.

Non tempo...
Non tempo...

La prima delle sette profezie Maya informa che dall’anno 1999 rimarranno 13 anni per realizzare i cambi di coscienza e atteggiamento che devieranno l’uomo dal cammino di distruzione per il quale sta avanzando, per condurlo verso il comportamento corretto, che permetterà di aprire la coscienza e la mente, integrandoli con tutto quello che esiste.
I Maya sapevano che il nostro sole è un essere vivo che respira e che periodicamente si sincronizza con l’enorme organismo nel quale convive e che avrebbe ricevuto un fascio di luce dal centro della galassia che lo avrebbe fatto brillare più intensamente producendo sulla superficie quelle che i nostri scientifici chiamano eruzioni solari e tempeste magnetiche.

Eclissi di sole
Eclissi di sole

I Maya sapevano che questo fenomeno si ripete ogni 5125 anni. La terra sará influenzata dai cambi del sole che provocheranno uno spostamento del suo asse di rotazione, a causa di questo movimento probabilmente si produrranno grandi cataclismi.
I Maya conoscevano in maniera approfondita i processi universali, come la respirazione della galassia, sapevano che sono fenomeni ciclici, si ripetono e non cambiano nel tempo, l’aspetto che cambia é la coscienza dell’uomo, un processo che conduce sempre piú verso la perfezione (un messaggio di Gesú Cristo nella Bibbia recita: “siate perfetti come lo é vostro padre nel regno dei cieli“).

Il 22 Dicembre del 2012 il sole, ricevendo un forte raggio sincronizzatore proveniente dal centro della galassia, cambierá la sua polaritá e produrrá una gigantesca ondata di radiazioni.
L’umanitá dovrá essere preparata ad attraversare la porta che fu lasciata aperta dai Maya, trasformando la civilizzazione attuale, stravolta dalla paura, sfruttando una vibrazione molto piú alta, di armonia.
Tutti dovranno percepire quanto sia indispensabile attraversare la porta, che permetterá di evitare il grande cataclisma che colpirá il pianeta per dare inizio ad una nuova era nel sesto ciclo di sole, da soli, individualmente.

Attentato torri gemelle
Attentato torri gemelle

La prima profezia esprime il concetto del “tempo del non tempo“, un periodo di 20 anni che ebbe inizio nel 1992 e che terminerá nel 2012, momento in cui l’umanitá entrerebbe nell’ultimo periodo di grande apprendimento e grandi cambi.
I sacerdoti Maya proseguono la loro dettagliata descrizione: nove anni dopo il 1992 avrá inizio un’epoca di oscuritá (11 Settembre 2001, crollo delle torri gemelle a New York) che metterebbe ogni singolo individuo a confronto con la propria condotta.
I messaggi dei sacerdoti Maya, secondo la profezia, saranno interpretati e presi in considerazione da tutti, come strumento di guida al risveglio.

Sará il tempo in cui l’umanitá entrerá nel grande salone degli specchi, un’epoca di cambiamenti che stimoleranno il confronto con se stessi spingendoci ad osservare ed analizzare il nostro comportamento, che rapporto abbiamo con noi stessi? Con Gli altri? Con la natura e nei confronti del pianeta su cui viviamo?
L’uomo, grazie ad una propria decisione, cosciente, dissolverá la paura e l’assenza di rispetto, costanti ormai presenti in tutte le sue relazioni.Torna all'inizio della pagina

La seconda profezia ci informa riguardo alla nuova epoca di armonia verso la quale ci stiamo dirigendo, per potervi entrare definitivamente dovremo affrontare le nostre grandi paure.
La seconda profezia mostra anch’essa due cammini: uno di comprensione e tolleranza, l’altro di paura e distruzione.

La seconda delle sette profezie Maya annuncia come il comportamento di tutta l’umanitá cambierá rapidamente a partire dall’eclisse di sole dell’11 Agosto del 1999, quel giorno osservammo un anello di fuoco che si intarsiava nel cielo, fu un eclissi senza precedenti nella storia, per l’allineamento in croce cosmica di quasi tutti i pianeti del sistema solare, con la terra al centro, che si posizionarono nei quattro segni dello zodiaco, che sono anche i segni dei quattro evangelisti, i quattro custodi del trono nell’Apocalisse di San Giovanni.

L’ ombra della luna proiettata sulla terra attraversó l’Europa passando su Kossovo, Medio Oriente, Iran e Iraq, Pakistan e India, segnando con il suo passaggio un’area di conflitti e guerre che puntualmente hanno preso forma negli anni a seguire…

Eclissi solare 1999
Eclissi solare 1999

I Maya sostenevano che da quell’eclisse gli uomini avrebbero cominciato a perdere facilmente il controllo delle proprie emozioni e in questo modo consoliderebbero la pace interiore e la tolleranza evitando conflitti futuri.
Da allora si vive un’epoca di cambi che é l’anticamera di una nuova era, il momento prima dell’alba é quello in cui la notte si fa piú oscura, la fine dei tempi é un’epoca di conflitti e grande apprendimento, di guerre, separazione e pazzia collettiva che genereranno un processo di distruzione ed evoluzione.
L’energia che proviene dal centro della galassia aumenterá la vibrazione di tutto l’universo per condurlo ad una maggiore perfezione, questo produrrá cambi fisici nel sole e nella terra e cambi psicologici ed energetici nell’uomo alterando il suo comportamento, la sua forma di pensare e di sentire, si trasformeranno le relazioni, i sistemi di comunicazione, i sistemi economici, sociali, di ordine e giustizia, cambieranno le credenze religiose ed i valori accettati, l’uomo si troverá ad affrontare le proprie paure e le proprie ansie per risolverle e in questa maniera potrá sincronizzarsi con il proprio pianeta e con l’universo.

Caduti della guerra in Iraq
Caduti di guerra in Iraq

L’umanitá si concentrerá sul lato negativo e potrá vedere chiaramente cosa sta facendo male, questo é il primo passo per cambiare atteggiamento ed ottenere l’unitá che permetterá l’apparizione della coscienza collettiva, aumenteranno i successi che ci separano ma anche quelli che ci uniscono, l’aggressivitá, l’odio, le famiglie che si dissolvono, lotte di ideologia e di religione, modelli di moralitá o di nazionalismo, contemporaneamente piú persone troveranno la pace, impareranno a controllare le proprie emozioni, ci sará piú rispetto, saranno piú tolleranti e comprensive e raggiungeranno l’unitá, emergerá l’uomo con un altissimo livello di energia interna e persone con sensibilitá e poteri intuitivi per la guarigione, appariranno peró anche bugiardi che pretenderanno di avere solo profitti e vantaggi economici a scapito della disperazione altrui.

Alla fine del ciclo l’uomo sará giudice di se stesso, entrerá nella stanza degli specchi per analizzare tutto quello che ha fatto durante la propria vita, sará classificato per le qualitá che avrá sviluppato, per il suo modo di agire giorno dopo giorno, per il suo comportamento con gli altri e il suo rispetto per il pianeta, tutti si troveranno in linea con ció che sono, quelli che conserveranno l’armonia capiranno che quello che stá accadendo é un processo di evoluzione dell’universo, in cambio ce ne saranno altri che per ambizione, paura e frustrazione daranno la colpa agli altri o a Dio per quello che succederá, si genereranno situazioni di distruzione, morte, sofferenza, ma avranno luogo anche circostanze di solidarietá e di rispetto per gli altri, di unitá con il pianeta ed il cosmo.

Guerra e desolazione
Guerra e desolazione

Tutto questo implica che il cielo e l’inferno si staranno manifestando allo stesso tempo, e che ogni uomo vivrá in uno o nell’altro, in base al proprio comportamento, il cielo, con la conoscenza, per trascendere volontariamente tutto quello che succede, l’inferno, con l’ignoranza, per apprendere con sofferenza, due forze inseparabili, una comprende che nell’universo tutto si evolva verso la perfezione, tutto cambia, l’altra avvolta in un piano materiale che alimenta solo l’egoismo.

Nell’epoca del cambio dei tempi, tutte le opzioni saranno disponibili, praticamente senza censura di nessuna classe, e i valori morali saranno piú lassisti che mai, in modo che ognuno si manifesti come é, la seconda profezia afferma che se la maggior parte degli esseri umani cambierá il proprio comportamento e si sincronizza con il pianeta, i cambi drastici descritti nelle profezie seguenti si neutralizzeranno;
L’uomo puó decidere per il proprio destino, specialmente in quest’epoca, le profezie sono solo avvertenze che vogliono stimolare una presa di coscienza riguardo alla necessitá di cambiare rotta per evitare che si trasformino in realtá.Torna all'inizio della pagina

La terza profezia si rivolge all’umanitá per coscienziarla riguardo all’influenza prodotta sul pianeta, non possiamo piú continuare a sbagliare, il risultato sará la distruzione. Dovremmo iniziare ad analizzare la nostra relazione con il pianeta come specie.

I sacerdoti Maya affermano che un’onda di calore provocherá l’aumento della temperatura del pianeta provocando cambi climatologici, geologici e sociali su una scala mai vista prima ad una velocitá senza precedenti.

La nuova era
La nuova era

I Maya sostengono che l’aumento della temperatura sará provocato principalmente da due fattori: uno sará generato dall’uomo che a causa della mancanza di armonia con la natura ha innescato processi che porteranno lentamente all’autodistruzione: l’inquinamento dell’aria provocato dai combustibili fossili, il buco nella ionosfera ed il conseguente surriscaldamento globale; altri fattori riguardanti il surriscaldamento saranno generati dal sole, l’aumento di vibrazione proveniente dal centro della galassia accellererá la sua attivitá, produrrá piú radiazioni provocando l’aumento della temperatura del pianeta.
Quest’avvertenza, proveniente dalla terza delle sette profezie dei Maya, impone un urgente e improrogabile cambio di condotta nell’individuale e nel collettivo per assumere il compromesso della pratica quotidiana di azioni che aiutino a migliorare l’ecologia del pianeta fino a raggiungere la piena armonia delle azioni dell’essere umano rispetto all’ambiente, coscienti che il comportamento dell’uomo sará cruciale per superare l’aumento generale della temperatura causata dalla propria condotta incosciente e predatoria.Torna all'inizio della pagina

La quarta profezia mette in guardia l’uomo rispetto alla propria condotta predatrice e poco ecologica invitandolo a cambiare comportamento per sincronizzarsi con i ritmi della natura.
Inqinamento atmosferico
Inquinamento atmosferico

La quarta delle sette profezie Maya ci informa riguardo al fatto che il clima cambierá e che i poli si ritireranno. A causa dell’aumento della temperatura provocato dalla condotta antiecologica dell’uomo e da una maggiore attivitá del sole, si provocherá lo scioglimento dei poli (abbiamo una notizia recente del distacco di un blocco di ghiaccio polare della grandezza del territorio dello stato di Tlaxcala che si trova in territorio messicano).
Se il sole aumenta i suoi livelli di attivitá ci sará una maggiore produzione di vento solare, piú eruzioni massive dalla corona del sole, un aumento delle radiazioni e un incremento nella temperatura del pianeta. Ricerche astronomiche recenti prevedono per gli anni 2011 e 2012 un’aumento significativo delle tempeste e dei massimi solari.
I Maya facevano riferimento all’orbita di 584 giorni del pianeta venere per calibrare i loro calcoli solari. Venere é un pianeta facilmente visibile nel cielo, poiché la sua orbita staziona tra il sole e la terra.
Molte delle informazioni che abbiamo riguardanti il calendario Maya sono state estratte dal codice di “Dresden“, che prende il suo nome dal luogo dove attualmente é conservato, nella Biblioteca reale di Sassonia nella cittá di Dresden, Germania.

Oggi, possiamo ricostruire con una certa esattezza la storia di questo manoscritto.
Molto probabilmente nel 1519 il famoso conquistatore Hernan Cortés lo invió personalmente a Madrid, alla corte dell’allora Re Carlo V insieme ad altre “curiositá” ed ai tesori comuni. Da Madrid il codice arrivó a Vienna, dove il re aveva una delle sue residenze. Il codice rimase lí senza essere considerato da nessuno fino al 1739, anno in cui fu scoperto all’interno di una collezione privata da John Christian Goetze, che a quei tempi dirigeva la biblioteca Reale di Sassonia a Dresden.

Codice di Dresden
Codice di Dresden
Il codice apparentemente gli fu regalato dallo sconosciuto padrone che lo considerava incomprensibile e privo di valore.
Goetze donó il codice alla sua biblioteca nel 1740.
Grazie al ritrovamento e alla succesiva comprensione del codice possiamo oggi avere varie informazioni: ogni 117 giri di Venere il sole soffre alterazioni molto particolari, appaiono enormi macchie che indicano grandi eruzioni di vento solare.
Dal codice sappiamo anche che ogni 5125 anni si producono alterazioni ancora maggiori e che quando questo succederá, l’uomo dovrá stare in guardia poiché l’avvenimento é un presagio di cambio e distruzione. Nel codice “Dresden” figura una cifra, 1366560 kines, cifra che differisce di 20 anni rispetto a quella che appare nel tempio della Croce a Palenque, che corrisponde a 1366540 kines, questa differenza stá ad indicare il periodo di tempo che i Maya chiamano “tempo del non tempo“, che é il periodo che stiamo vivendo dal 1992.

I cambi nell’attivitá del sole probabilmente saranno piú evidenti del previsto perché le protezioni che abbiamo, a livello planetario, sono indebolite significativamente e lo scudo elettromagnetico che ci ricopre stá diminuendo di intensitá.
Sapendo che molte delle cose che non vorremmo succedessero, e che causeranno grandi tragedie, alla fine molto probabilmente succederanno, dovremmo concentrarci nel raggiungere risultati positivi con le nostre azioni e allo stesso tempo crescere con le difficoltá che si presentano, dovremmo prendere la vita e le nostre decisioni in maniera piú cosciente, bisogna aprire gli occhi verso le conseguenze che si creano quando tutti danno la colpa al prossimo per quello che stá accadendo, senza far niente per cambiare comportamento.
Le sette profezie dei Maya provocano un cambio nella mente dell’uomo, l’universo stá generando svariati processi permettendo all’umanitá di espandersi per la galassia comprendendo l’identitá fondamentale con cui coesiste.Torna all'inizio della pagina

La quinta profezia Maya descrive come il denaro smetterá di essere usato come mezzo di scambio. Secondo questa profezia l’uomo intraprenderá un cammino spirituale in un’epoca di luce comune a tutta l’umanitá.

The Zeitgeist Movement
The Zeitgeist Movement

La quinta delle sette profezie Maya informa che tutti i sistemi basati sulla paura, su cui si basa la nostra civiltá, si trasformeranno simultaneamente con il pianeta e l’uomo per lasciare il passo ad una nuova realtá di armonia. L’uomo é convinto che l’universo esista in funzione sua, che la nostra civiltá sia l’unica espressione di vita intelligente e per questo agisce come un predatore su tutto quello che esiste.

Il sistema fallirá per permettere all’uomo di confrontarsi con se stesso permettendogli di sentire la necessitá di riorganizzare la societá per continuare lungo il cammino dell’evoluzione che ci porterá a comprendere fenomeni sconosciuti come quello della creazione.

Il nuovo giorno galattico é annunciato, da parte di molte religioni e di antichi culti, come un epoca di pace e armonia per tutta l’umanitá, é chiaro, quindi, che tutto quello che non produrrá questo risultato dovrá sparire o trasformarsi, la nuova epoca di luce non puó mantenere un’umanitá basata sull’economia militare che impone la veritá con la forza.Torna all'inizio della pagina

La sesta profezia informa l’umanitá riguardo l’apparizione di una cometa nei prossimi anni, la cui traiettoria sembra mettere in pericolo la vita dell’uomo. La profezia ci informa riguardo ad un pericolo imminente che ci obbligherebbe ad una cooperazione internazionale.

I Maya vedevano le comete come agenti di cambio che mettono in movimento l’equilibrio esistente, provocando la trasformazione di alcune strutture che stimolano l’evoluzione della coscienza collettiva, tutte le cose hanno un luogo che gli corrisponde, tutte le circostanze, anche le piú avverse sono perfette per generare comprensione sulla vita e per sviluppare coscienza sulla creazione, per questo l’uomo si é confrontato costantemente con situazioni inaspettate che generano sofferenza, questo é un modo per riflettere sul suo rapporto con il mondo e con gli altri: Cosí, lungo molte vite comprenderá le leggi universali della ragione e della creazione.
Per i Maya Dio é rappresentato dala presenza della vita che prende tutte le forme possibili e la sua presenza é infinita.

Asteroide
Asteroide

La cometa di cui parla la sesta delle sette profezie Maya é stata annunciata da molte altre religioni e culture, per esempio nella Bibbia, nel libro delle rivelazioni, appare con il nome di “assenzio“.
Se la cometa apparirá, é possibile che la sua traiettoria la porti ad urtare con la terra, é possibile, peró, che grazie a fisici e psichici riusciremo a deviare la sua traiettoria (informazioni recenti informano di un enorme asteroide, scoperto nello spazio, la sua traiettoria potrebbe portarlo a collidere con la terra nei prossimi anni).
Le comete hanno sempre formato parte del sistema solare, lo attraversano in migliaia di residui, si incrociano, si strofinano, vanno e vengono regolarmente e a volte collidono con i pianeti che si muovono sempre tranquilli in orbite regolari, intorno al sole.

I Maya studiarono e registrarono gli eventi del cielo, il loro compito era quello di informare l’uomo per prevenire il pericolo non conoscendo le orbite e i periodi di grandi residui che attraversano la traiettoria conosciuta della terra.
I sacerdoti Maya sapevano che scoprire con anticipo un’asteroide, cosí grande da causare l’estinzione dell’umanitá, e dopo deviarlo, sarebbe uno dei piú grandi successi per l’uomo moderno e questo sarebbe un avvenimento cruciale che ci unirebbe come specie per sempre.
Anticamente la sfera celeste era considerata dominio degli dei, l’apparizione a sorpresa di un oggetto sconosciuto che dominava la notte era motivo di paura e misticismo, per questo motivo i Maya costruirono osservatori dedicati a studiare i fenomeni dell’universo. Gli astronomi del tempo si impegnarono per comprendere gli imprevedibili movimenti nel cielo, specialmente dopo aver stabilito le posizioni dei pianeti e delle stelle.
Il pericolo imminente descritto nella sesta profezia ci obbligherebbe a costruire un livello di cooperazione internazionale, a mettere insieme un sistema di comando e di controllo al di sopra dei vari paesi e una struttura di comunicazione mondiale: questa sarebbe l’unica maniera con cui i paesi stessi declinerebbero la loro sovranitá ad un’identitá come le Nazioni Unite, dando il passo ad un governo mondiale atto al bene comune, che avvierebbe il grande cambio che aiuterá l’uomo a trascendere dal concetto di separazione che oggi é alla base della nostra societá.Torna all'inizio della pagina

L’ultima delle sette profezie Maya ricorda che sará solo la nostra trasformazione interna a condurci verso nuovi significati e verso una nuova realtá di pace e armonia. Questa profezia descrive la formazione di un governo modiale costituito dagli esseri piú saggi del pianeta.
Viene descritto il momento in cui il sistema solare, durante il suo giro ciclico, uscirá dalla notte per entrare nell’atteso mattino galattico.

Coscienza universale
Coscienza universale

Durante i 13 anni che vanno dal 1999 al 2012 la luce emessa dal centro della galassia sincronizzerá tutti gli esseri viventi permettendogli di accedere volontariamente ad una trasformazione interna che produrrá nuove realtá; tutti gli esseri umani avranno l’opportunitá di cambiare e rompere le proprie limitazioni ricevendo un nuovo senso costituito dalla comunicazione attraverso il pensiero.
Tutti gli uomini che incontreranno volontariamente il proprio stato di pace interiore, elevando la propria energia vitale e trasportando la propria frequenza di vibrazione interiore dalla paura verso l’amore, potranno captare ed esprimersi attraverso il pensiero e cosí sboccerá questo nuovo ed incredibile senso.

L’energia del raggio trasmesso dal centro della galassia attiverá il codice genetico di origine divina in tutti quegli uomini che saranno in una frequenza di vibrazione alta, questo senso amplierá la convivenza tra tutti gli uomini, generando una nuova realtá individuale, collettiva e universale, una delle trasformazioni piú grandi avverrá a livello planetario, poiché tutti gli uomini, connessi tra di loro come se fossero uno solo, stimoleranno la nascita di un nuovo essere nell’ordine genetico, la reintegrazione delle coscienze individuali di milioni di esseri umani sveglierá una nuova coscienza tramite la quale tutti comprenderanno di essere parte di un unico organismo immenso.

Telepatia
Telepatia

La capacitá di leggere nel pensiero rivoluzionerá totalmente la nostra civilizzazione, spariranno tutti i limiti, le menzogne spariranno per sempre perché nessuno potrá piú nascondere nulla al prossimo, avrá inizio un epoca di trasparenza e luce che non potrá essere oscurata da nessuna violenza o emozione negativa, spariranno le leggi ed i controlli esterni come la polizia e l’esercito poiché ogni essere diventerá responsabile delle proprie azioni e non si dovrá piú attuare una legge o un dovere con la forza.
Si formerá un governo mondiale e armonico con gli esseri piú saggi del pianeta, non esisteranno piú frontiere, né nazionalitá, i limiti imposti per la proprietá privata avranno fine ed il denaro non verrá piú utilizzato come mezzo di scambio; si implementeranno tecnologie per maneggiare la luce e l’energia e con esse si trasformerá la materia producendo facilmente tutto il necessario, ponendo fine alla povertá di sempre. L’eccellenza e lo sviluppo spirituale saranno il risultato dell’evoluzione di uomini in armonia che realizzano attivitá con le quali emettono vibrazioni piú alte e nel farlo espanderanno il loro livello di comprensione all’intero ordine universale, con la comunicazione attraverso il pensiero si svilupperá un sistema immunologico inattaccabile che eliminerá le vibrazioni basse della paura prodotte dalle malattie prolungando la vita dell’uomo.
La nuova era non avrá piú bisogno dell’apprendimento del contrasto inverso prodotto da malattie e sofferenza che caratterizzarono migliaia di anni di storia.

Gli uomini che coscientemente e volontariamente incontreranno la pace interiore, entreranno in un periodo di aprendimento per contrasto armonico, la comunicazione e la reintegrazione permetteranno che le esperienze, i ricordi individuali e la conoscenza acquisita siano disponibili senza egoismo per tutti gli altri, sará come una sorta di Internet a livello mentale che moltiplicherá esponenzialmente la velocitá delle scoperte e saranno create sinergie mai immaginate prima.
I giudizi ed i valori morali che cambiano con le epoche, come la moda, avranno termine. Si comprenderá che tutte le azioni svolte durante la vita servono a raggiungere maggiore comprensione e armonia, il rispetto sará l’elemento fondamentale della nuova cultura che trasformerá l’individuo e la comunitá intera e collocherá l’umanitá verso la possibilitá di espandersi per la galassia.
La mente umana sará occupata da manifestazioni artistiche e dalle attivitá ricreative comunitarie. Dopo migliaia di anni fondati sulla separazione, gli uomini, che adorarono un Dio lontano che giudica e castiga, si trasformeranno per sempre.

Trasformazione spirituale

L’uomo vivrá la primavera galattica e lo sbocciare di una nuova realtá basata sull’integrazione con il pianeta e tutti gli esseri umani, per comprendere che siamo parte di un unico organismo immenso che potremmo chiamare Dio o come piú vi aggrada, si collegheranno con la terra, gli uni con gli altri, con il nostro sole e con la galassia intera.

Secondo quanto profetizza l’ultima delle sette profezie Maya tutti gli uomini comprenderanno che il regno minerale, vegetale, animale e tutta la materia sparsa per l’universo, su tutte le scale, dall’atomo alla galassia sono esseri vivi con una coscienza evolutiva. A partire dal Sabato 22 Dicembre dell’anno 2012 tutte le relazioni saranno basate sulla tolleranza e sulla flessibilitá, poiché l’uomo sentirá finalmente gli altri come parte di se stesso.

[like]

Linea di separazione

Guarda anche:

Torna all'inizio della pagina

Comments

  1. giuseppe commendatore says

    Penso che quando avverrà, il fatidico giorno dovremmo farci trovare pronti e prendere coscienza di tutto quello che ci circonda.. già fin da ora sento in me che qualcosa sta cambiando, lo sento, parlo della mia coscienza, in questi giorni mi si è aperto un mondo nuovo, i miei modi di pensare sono più consoni, e… e armoniosi, tutto e dovuto alla ricerca che sto facendo e scoprendo dentro di me, che tutto è possibile. La fisica quantica mi ha aiutato molto ha capire la funzione tra pensiero e cuore.. il risveglio quantico.. Nella mia vita sono stato sempre alla ricerca di qualcosa, ma non capivo mai cosa cercavo, ero sempre insoddisfatto, mi mancava sempre qualcosa.. quello che sto cercando di dire.. è che bisogna intraprendere le vie della conoscenza, per potersi elevare ad un grado superiore, io ho già intrapreso il mio viaggio, fatto di coincidenze che non riesco a spiegare, ma che funziona, se solo ci lasciamo guidare dando voce a ciò che ci viene dal di dentro.

  2. Ania says

    Anche io ho avvertito da anni questa spinta interiore a rompere i vecchi schemi e paradigmi e ad avviarmi verso una nuova consapevolezza, verso una maggiore spiritualità. Essere vegani è il primo passo, amare la natura, gli animali, aiutare e comprendere gli altri. Amarsi. Buon cammino a tutti e… non abbiate paura.

  3. kinoz says

    Ciao miki.
    il giorno 21 dicembre 2012 mi trovero in messico,esattamente a Costa Maya,abbastanza vicino ad una piramide maya.
    vedremo cosa succedera’……..

  4. says

    Credo che non succederà nulla di particolarmente immediato ma che il cambio avverà in un centinaio di anni, stimolato dai cambiamenti di cui l’uomo ha bisogno per vivere meglio. Il sistema economico attuale dovrà convertirsi in qualcosa di differente, un sistema creato o costruito più a misura d’uomo, un sistema che prenda più in considerazione le leggi naturali del pianeta in cui viviamo, rispettando di più la vita e non vendendola più al mercato come se fosse un semplice oggetto.

    Un bel video della piramide Maya, indipendentemente da quello che succederà, sarà più che gradito per essere publicato sul sito della Coscienza Globale.

    Ciao e buon 21 Dicembre 2012 a Costa Maya!

Trackbacks

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *