Generazione di Indignati – il Movimento 15-M Si Diffonde a Livello Globale

Inspirati dalla “primavera araba”, il 15 Maggio 2011, in 50 cittá spagnole, i cittadini scesero in piazza per manifestare il proprio malessere contro i politici e contro un sistema di vita che obbliga ad accontentarsi di codizioni di vita precarie e di giochi di potere che inseguono solo gli interessi economici di pochi.

La prima manifestazione generale del movimento del 15-M (15 maggio) o degli indignati, come venne soprannominato in seguito, venne organizzata dalla piattaforma Democracia Real Ya! e si concluse all’alba del 16 Maggio con lo sloggio dei manifestanti dalla piazza del Sol di Madrid.

Il giorno dopo, il 17 Maggio, 10 mila persone si concentrarono di nuovo in quella stessa piazza, formando un accampamento (Acampada Sol).

Da quel giorno si formarono diversi accampamenti nelle principali piazze di varie cittá spagnole, si cominciarono ad organizzare assemblee generali con l’intenzione di promuovere una democrazia piú partecipativa.

Inizialmente aderirono al movimento poche centinaia di persone… dopo poco tempo i partecipanti divennero migliaia.

Giovani precari, disoccupati, studenti, ma anche persone anziane, pensionati, intere famiglie con i propri figli sulle spalle si ritrovavano ogni sera in piazza per partecipare ad un’assemblea generale con l’intenzione di cambiare la situazione sociale e politica.
Generazione di indignati 15-M - 15-O
In piazza le persone cominciarono ad organizzarsi in differenti gruppi di lavoro per coordinare le varie attivitá.

Si crearono gruppi dedicati all’informazione , al coordinamento interno, all’audiovisuale, alla cucina, etc…

Inizialmente i gruppi si ritrovavano nelle piazze, in un secondo momento, cominciarono a formare assemblee popolari aperte nei singoli quartieri delle cittá, che avrebbero soppiantato il ritrovo nella piazza principale.

Nessuno si sarebbe aspettato che da quel 15 Maggio si sarebbe creato un movimento specchio di questa societá annichilita, ma che ancora riesce a lottare per la propria dignitá.

Il movimento 15-M non rappresenta nessun partito politico.

Il movimento 15-M é un movimento cittadino pacifico, un movimento trasversale che comprende ogni singolo indivuiduo della nostra societá, da libero profesionista all’operaio, dal pensionato alllo studente, un movimento nato spontaneamente con l’idea che il governo debba essere il popolo e che sia necessaria una rivoluzione etica attraverso la quale si possa arrivare a considerare l’essere umano non piú come il prodotto di un mercato, ma come un individuo al quale debbano essere garantiti i diritti basilari: una casa che si possa pagare senza dover rinegoziare il mutuo, un lavoro che non sia sempre piú temporaneo, un’educazione pubblica che possa godere dei fondi adeguati e una cultura che non sia piú diluita da riforme come quella di Bologna.

Il problema é il sistema e come tale va cambiato a favore dell’uguaglianza sociale, del libero accesso alla cultura, della solidarietá, la sostenibilitá ecologica, lo sviluppo delle abilitá e della felicitá delle persone.

La gente che si identifica in questo movimento é unita da un malessere generalizzato, non si sente rappresentata dal sistema politico attuale e soprattutto crede che sia possibile un profondo cambiamento sociale, politico ed economico.

Gli indignati del movimento 15M sono gente corrente che si é stancata della propria rassegnata esistenza, che prova rabbia per l’impossibilitá di programmare un futuro, persone che non hanno piú fiducia nelle istituzioni tradizionali, istituzioni politiche e soprattutto istituzioni finanziarie, le banche, ritenute responsabili della crisi e anche aprofittatrici dei danni arrecati al bene comune.

Il movimento 15M ha preso spunto dalle manifestazioni del Cairo ed é riuscito ad estendere il movimento degli indignati all’estero, creando un nuovo sentimento di solidarietá a livello internazionale.

La vigilia di questo movimento attivo e deciso a cambiare lo stato delle cose é avvenuta a Madrid, presto si sono organizzate proteste di indignati in varie cittá del mondo, per terminare con la protesta di “Occupy Wall Street” avvenuta a New York.

Il prolungamento di questo movimento ha portato alla mobilitazione mondiale del 15 ottobre del 2011, meglio conosciuta con la signa 15-O all’insegna del cambio mondiale.

La convocatoria del 15-O ha compreso manifestazioni in 82 paesi appartententi ai 5 continenti, dall’America all’Africa, dall’Europa all’Asia per arrivare all’Australia.

Noi abbiamo partecipato alla manifestazione di Barcellona, la cittá che con Madrid e Roma, ha riscosso piú affluenza.

Dati ufficiali diffusi dagli organizzatori delle varie manifestazioni hanno riscontrato un’affluenza di 500.000 persone a Madrid, 200.000 a Barcellona, 300.000 Roma, l’unica cittá in cui ci sono stati scontri e feriti, 100.000 a Valencia , 100.000 a Lisbona, 100.000 a Santiago del Cile, 40.000 a Saragoza, 50.000 a New York, 10.000 a Berlino, 10.000 a Zagabria, 7.000 a Bruxelles… etc..

Rif. Wikipedia.

Guarda il Film V di Vendetta in streaming:



Il film V di vendetta in download gratis!:V DI VENDETTA, IL FILM!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *